Se stai leggendo questo articolo è perché, per un motivo o per un altro, hai bisogno di saperne di più sui serramenti. Che sia per ristrutturare una vecchia abitazione o per dare vita alla tua casa dei sogni che fino ad ora hai visto solo su carta, ti trovi nel posto giusto. Scorrendo questa pagina troverai molte informazioni utili di coloro che ogni giorno installano serramenti, lavorano materiali e respirano l’aria del settore sulle ultime novità in fatto di normative per l’efficienza energetica e per quanto riguarda costi e possibilità di risparmio. Per saperne davvero di più, però, bisogna partire dalle basi togliendosi qualche dubbio sui termini tecnici.
Se sei già ferrato su terminologia e materiali, vai direttamente alle testimonianze degli esperti; altrimenti una volta letto questo articolo saprai esattamente quale tipologia di serramento fa al caso tuo e a chi rivolgerti per acquistarlo e installarlo. Informarsi è fondamentale per non inciampare in fregature o nell’acquisto di materiali privi di garanzie e di scarsa qualità.

Infissi e serramenti, dov’è la differenza?

Questi sono due termini che nel quotidiano si utilizzano come sinonimi, soprattutto se non si ha molto a che fare con il settore dei serramenti. Sia l’infisso che il serramento fanno parte delle opere di finitura di un edificio; la differenza tra infissi e serramenti è architettonica.

L’infisso costituisce il telaio, elemento rigido saldato alla muratura dell’edificio. L’infisso può essere di diversi materiali: pvc, alluminio, acciaio, legno. Questo elemento costituisce la base delle finestre, le sue fondamenta; le finestre sono invece quelli che in gergo tecnico vengono chiamati serramenti. Con serramento si intende quindi l’elemento mobile montato sull’infisso. Oltre alle finestre con questo termine si intendono porte finestre, vetrate e porte.

Fatta chiarezza sui due termini, qual è la funzione di infissi e serramenti? Isolano spazi interni dalle condizioni atmosferiche, regolano il passaggio della luce naturale, creano barriera termica e acustica. In altre parole porte e finestre permettono di mantenere nell’ambiente il calore e di isolare noiosi rumori e suoni provenienti dall’esterno. La scelta d’installazione di un serramento piuttosto che un altro, così come l’orientamento verso un materiale specifico, è da ricondurre al clima che contraddistingue una determinata zona, il suo aspetto estetico, il design che si vuole dare alla struttura. Un appartamento signorile nel cuore del centro storico non potrà mai montare dei serramenti dalle linee moderne. Quindi a ciascuna necessità (e portafoglio) il suo materiale. Quali sono le caratteristiche di pvc, legno alluminio e legno?

Materiali infissi: cosa scegliere

  • Pvc (cloruro di polivinile). Materiale termoplastico molto duttile e versatile che viene utilizzato per realizzare tubazioni, rivestimenti esterni, coperture. Oltre tutti questi impieghi, il pvc spopola soprattutto nella costruzione di serramenti. Perché? Si tratta di un materiale isolante, resistente al vento e alle intemperie, escursioni termiche comprese, poiché manifesta una buona resistenza sia al caldo che al freddo.
  • Alluminio. Materiale che può essere utilizzato per la realizzazione di serramenti di qualsiasi tipologia come serramenti per attività commerciali o serramenti di grandi dimensioni. È molto leggero e resistente, risponde bene all’usura del tempo atmosferico. A discapito di leggerezza e durata, però, l’alluminio non è il miglior alleato dell’efficienza energetica.
  • Il legno è un elemento d’arredo richiesto specialmente per la sua resa estetica. Inoltre grazie a una trasmittanza ( il flusso di calore medio che passa, per metro quadrato di superficie, attraverso una struttura che delimita due ambienti a temperatura diversa) piuttosto bassa, gli infissi in legno sono dei buoni isolanti dal punto di vista termico. Questo materiale per serramenti richiede però molta manutenzione e non esce indenne dall’incontro con gli agenti atmosferici e l’usura del tempo. Il legno richiede l’utilizzo di prodotti specifici (come le vernici ad acqua) per la propria manutenzione, che risulta più frequente rispetto a serramenti in pvc e alluminio. Ecco perché sempre molte più aziende del mondo dei serramenti scelgono di produrre o rivendere tipologie di prodotto che uniscano le potenzialità di alluminio e legno. La combinazione legno alluminio combina il fascino e il calore del legno, la resistenza dell’alluminio dando come risultato elevate performance. Tali soluzioni sono prodotte utilizzando l’alluminio per l’esterno dei serramenti e il legno per gli interni.

Non solo serramenti, conta anche la scelta dei vetri

Insieme alle considerazioni estetiche, chi lavora nel settore dei serramenti non può sottrarsi all’Uw, il valore di trasmittanza termica degli infissi. I nuovi serramenti devono rispettare gli standard a seconda della tipologia di vetro. Oltre al serramento quali possono essere  le soluzioni efficienti, parlando di risparmio energetico, in materia di vetri?

  • Vetro con film schermante, in questi casi al vetro si applica una pellicola che funge da schermo, capace di riflettere il calore.
  • Vetro a controllo solare, soluzione che permette di controllare l’irraggiamento solare mediante la riflessione, la trasmissione e l’assorbimento della stessa.
  • Vetro stratificato, costituito da doppio o triplo vetro. In questo caso è una camera ad aria a fornire l’isolamento sia termico che acustico.
  • Vetro basso emissivo, prodotto che presenta un trattamento superficiale su una o più facce, in grado di conferire ottime proprietà isolanti.

A tu per tu con gli esperti: i segreti per scegliere il miglior serramento

Dopo aver interpellato serramentisti di molte regioni italiane, si può affermare che il cliente tipo odierno cerchi, nella maggior parte dei casi, un prodotto che sia, prima di tutto, economico. Certo, la qualità non è un fattore che si può accantonare nella scelta dei serramenti, ma il prezzo sembra essere in cima alla lista delle caratteristiche che il cliente odierno valuta come elemento decisivo. Un vero peccato se si considera la qualità del nostro Made in Italy.

Abbiamo parlato poi con i serramentisti chiedendo quale secondo loro sia il prodotto migliore, verso quale tipologia di serramenti si orientino i loro clienti, se preferiscono il legno, il pvc o il legno alluminio. Non per ultimo, l’importanza dell’efficienza energetica.

“Un serramento in legno può essere restaurato e può tornare vivo e sembrare quasi nuovo. Quando ci viene richiesto di installare vetro camera su dei serramenti in legno datati, teniamo a precisare che l’efficienza del serramento può migliorare ma non vi è un abbattimento sostanziale dei coefficenti. Questa scelta può rivelarsi molto utile invece per l’isolamento termoacustico in città dove il traffico fa vibrare i vetri”.

FALEGNAMERIA RADDA DI FABIO CARAPELLI E ANDREA – Siena

 

“La differenza tra alluminio e pvc sta specialmente sul fatto che si tratta di materiali diversi; il primo è naturale, il secondo plastica. L’alluminio è indubbiamente duraturo e forte; il pvc a lungo andare risente del battere del sole e delle alte temperature, quindi potrebbe subentrare qualche problema”.

BACCI INFISSI IN ALLUMINIO E PVC – Lucca

 

“Se si parla di sicurezza, a prescindere che un serramento sia in pvc, legno o alluminio sono gli accessori a fare la differenza. Il pvc nella nostra azienda è il prodotto più venduto per il buon prezzo rapportato alla qualità e perché ha una trasmittanza termica impeccabile; quindi si può affermare che i nostri clienti guardino sia alla qualità che al prezzo”.

EMMEGI INFISSI DI BASSINI LAURA – Livorno

 

“Un serramento sicuro implica l’installazione di profili particolari, che richiedono una certa spesa; dipende anche dal budget. Entrando nello specifico del serramento in alluminio il sistema a 2 punti di chiusura non è indubbiamente tra i più sicuri. Se il serramento in alluminio “prende in prestito” da serramenti in pvc e legno soluzioni con 9 o anche 12 punti di chiusura ci si orienta verso un soddisfacente livello di sicurezza. Se si parla di durata quella dell’alluminio è notevole, solido e forte, i miei clienti montano ancora porte e finestre in alluminio e tali sono rimasti, come il primo giorno.
Costruendo da decenni serramenti in alluminio posso affermare che le soluzioni proposte sul mercato in questo materiale dovrebbero guardare molto di più all’innovazione e alle soluzioni dei giorni di oggi. Anche questo gap di innovazione, accessori, design e ricerca è tra le cause del divario nella vendita di serramenti in alluminio e altri materiali; i produttori italiani sono fermi”.

RAVERA VALERIO, ALUSTORE – Imperia

 

“Ai clienti che si rivolgono a noi consigliamo l’acquisti di serramenti in legno alluminio, il legno interno arreda, non è nocivo, rende l’ambiente caldo, mentre all’esterno l’alluminio non richiede manutenzione. Questi materiali garantiscono anche una maggiore durata; il legno alluminio non deperisce agli agenti atmosferici perché il serramento dall’esterno è rivestito in alluminio. Anche a fronte  di queste premesse possiamo dire che la maggior parte dei nostri clienti valuta la qualità”.

LEGNOBLOCK SNC DI GHIBAUDO GIOVANNI E C. – Cuneo

 

“Il settore dei serramenti è vario; una prima gamma è rappresentata dai serramenti in pvc leader di mercato, specialmente per il prezzo. Composti da plastica e non avendo parti metalliche hanno una trasmittanza bassa. Un serramento completamente realizzato in alluminio, invece, presenta una buona trasmittanza, decisamente dentro i canoni della regione Piemonte. Ancora, scegliere una soluzione composta da rivestimento esterno in pvc e interno in legno permette di avere un serramento solido, grazie al doppio telaio, gradevole al tatto e alla vista, grazie al legno e veramente ottimo in termini di prestazioni. Chiaramente la combinazione di pvc e legno alza il prezzo del serramento. I nostri clienti sono spesso orientati al prezzo, fino al momento in cui non entrano in azienda e toccano con mano la qualità; in questo caso moti cambiamo idea sulla scelta del serramento. Uno dei prodotti che vendiamo maggiormente è l’alluminio tinta legno. Resistente e solido è composto da alluminio e alla parte interna della finestra viene applicata una lamina in legno di 2 millimetri, così da percepire al tatto questo materiale”.

O.R.M DI RIVA PIETRO E SONIA SNC – Vercelli

 

“La scelta del legno per gli infissi riguarda l’esposizione e la località geografica in cui si deve procedere con l’installazione; insieme al legno va poi considerata la tipologia di vetro da utilizzare. Il legno dispone di buona qualità e durata anche se pvc e alluminio possono avere prestazioni migliori. La creazione di un serramento in legno deve seguire particolari direttive, a cominciare da certificazione per quanto riguarda l’essiccazione e la scelta dei profili lamellari. Scegliendo un serramento in legno il cliente ha la garanzia di una trasmittanza terminca bassa, la migliore tra i serramenti sul mercato. Poi per chi vuole affidarsi alla resa estetica del legno e alla sua efficienza energetica ma ne è preoccupato per la manutenzione, esiste la soluzione dell’applicazione di una cover esterna al serramento, creata in alluminio e spessa 1 centimetro”.

FALEGNAMERIA PETRUCCELLI – Torino

 

“La nostra azienda lavora sia con privati che con aziende offrendo prodotti in alluminio, di cui siamo produttori. Le prestazioni di efficienza energetica di questo materiale non sono sempre soddisfacenti sotto tutti i punti di vista a fronte, invece, di una durata molto lunga nel corso del tempo. I nostri clienti sono sia orientati alla qualità che al prezzo”.

FORNERO SERRAMENTI – Torino

 

“Le prestazioni del serramento in legno dipendono anche dalla tipologia di materiale che viene utilizzata. In ogni caso non mi trovo d’accordo con chi afferma che i serramenti in legno sono fragili e richiedono molta manutenzione. Fino a 10 anni fa questo poteva essere vero, dato il problema di scrostamento riscontrato in vernici utilizzate sul serramento in legno, ma con le nuove tecnologie il legno è un materiale duraturo e solido. Oltre al legno una buona soluzione può essere il legno alluminio. L’esterno dell’infisso non si rovina perché l’alluminio è indistruttibile e garantisce una meccanica perfetta, mentre il legno usato per la parte interna è gradevole e richiede solo una minima pulizia. Poi se si parla di efficienza energetica e delle nuove norme regionali che sono sempre più fiscali, il legno in queste zone è il miglior isolante. Il pvc per raggiungere i bassi coefficienti – e quindi positivi – in termini di trasmittanza, deve montare dei vetri in vetrocamera dalle prestazioni molto elevate e questo elimina del tutto il vantaggio del prezzo che il pvc può avere sul legno”.

FALEGNAMERIA ROCCHETTI FEDERICO – Trento

 

“Chi si affida a noi per la scelta dei serramenti può scegliere tra serramenti in alluminio e in pvc. Caratteristiche diverse hanno questi prodotti ma se ci si orienta verso il top di gamma questi serramenti soddisferanno le esigenze di ciascuno. I vetri basso emissivo sono dei buoni prodotti perché consentono il transito della radiazione luminosa ed evitano il passaggio di quella infrarossa garantendo minore dispersione del calore verso l’esterno”.

JA.MO.CU SNC DI JANNIS ANNA ROSA E MORANDINI ALESSANDRO – Udine

 

“Il nostro mercato riguarda serramenti in alluminio e pvc. I nostri consigli al cliente variano a seconda di quanto questo è disposto a spendere. Sui serramenti sono installate diverse tipologie di vetro a seconda delle necessità e ancora una volta del budget e poi della fascia climatica in cui ci si trova. Vetro basso emissivo e vetro camera stratificato sono i più richiesti sul mercato”.

BASTER DI BATTOCCHIO MICHELE – Udine

 

“Il pvc è il migliore prodotto presente sul mercato per il suo rapporto qualità prezzo. Chiaramente non solo il profilo ma anche il vetro è fondamentale nella scelta di una finestra. Rappresentando l’80% di un serramento, il vetro deve avere delle peculiarità a seconda delle necessità del cliente e delle varie direttive regionali”.

SERRAMENTI PRELZ DI CREVATIN ALESSANDRO E FRUNZA ION & C – Trieste

 

“Il problema sono le pubblicità “sbagliate”, fatte per il puro commercio. Noi consigliamo soltanto serramenti in legno lamellare, poiché il legno per natura è il materiale con il maggiore taglio termico, anche senza guarnizioni aggiunte; questa qualità del materiale ne alza un po’ il prezzo rispetto a altre tipologie di serramento. I nostri clienti di solito si rivolgono a noi per la qualità del serramento stesso, materiali al top per eccellenza, da vetro alle guarnizioni fino alla verniciatura e alla posa”.

FALEGNAMERIA DIANA, MASSIMO DIANA – Asti

 

“Legno e alluminio sono dei buoni materiali, probabilmente i migliori sul mercato. Anche a livello di prezzi queste due tipologie di serramenti si equivalgono,  specialmente se si parla di tipologie di legno pregiate, stagionate o massicce. Forse la differenza tra queste due tipologie di serramento sta nella trasmittanza termica, in cui il legno supera l’alluminio. Tuttavia i serramenti in alluminio negli ultimi 30 anni hanno cambiato volto e tramite tecnologia e innovazione, per esempio con in nuovi profili termici, hanno raggiunto livelli più che soddisfacenti di risparmio energetico”.

VISO SERRAMENTI, VISINI GIANNI – Pavia

 

“Scelgo di costruire serramenti in alluminio perché è l’unico materiale che non da problemi, meccanici, di usura. Io stesso ho scelto questi serramenti per la mia abitazione e sono gli stessi da 1985. A differenza della plastica con cui è fatto un infisso in pvc, l’alluminio è un materiale di cui si conosce la resa. La conducibilità termica favorisce il pvc però negli ultimi anni l’alluminio ha migliorato notevolmente le proprie prestazioni. Inoltre su questo materiale c’è ancora la componente artigianale e la sicurezza di controlli e certificazioni”.

SAMI SERRAMENTI, IZZO GIUSEPPE – Varese

 

“Il legno non è più il materiale prediletto per quanto riguarda i serramenti eppure è uno dei migliori, ha fascino e garantisce qualità; sicuramente però la manutenzione e la cura che richiede non è da poco. Il pvc attualmente è tra i serramenti più richiesti, il prezzo fa gola. In questo caso è bene distinguere tra pvc e pvc; ci sono prodotti che arrivano dalle zone dell’est Europa, hanno prezzi concorrenziali e stracciati ma qualitativamente parlando non competono in alcun modo con il legno ne tanto meno con il pvc Made in Italy. I serramenti italiani in pvc sono ancora artigianali e curati nei dettagli. Rimane da dire che mentre un serramento in legno può essere riparato in caso di eventuali effrazioni, o per via di altre cause, un serramento in pvc deve essere sostituito completamente”.

ARTEK INFISSI DI FERRO ALBERTO E C.– Monza e Brianza

 

“I pregi del pvc sono: la proprietà isolante termoacustica, la resistenza alle intemperie e indubbiamente il rapporto qualità prezzo. Chi cerca di risparmiare ma di avere comunque un prodotto che ben si adatta alle normative in fatto di risparmio energetico ed efficienza”.

DORIA SERRAMENTI DI DE NOTARIS FRANCA – Milano

 

“L’alluminio è un materiale che si usa molto nei serramenti di tipologia industriale e anche nel privato. L’alluminio può essere accostato al legno e c’è differenza tra legno alluminio e alluminio legno. La prima combinazione di prodotti è composto dalla finestra in legno e da un profilo interno in alluminio, la tipologia di serramento che monta profili in legno interni al serramento è la più costosa. In termini di trasmittanza l’alluminio non raggiunge ancora il livello del pvc ma rispetta tutti i parametri previsti dalla regione Lombardia, anche l’alluminio è ormai un valido alleato del risparmio energetico. La maggior parte dei clienti predilige la qualità specialmente quando è chiamata a scegliere gli infissi per la propria casa. Per seconde case o altre necessità si guarda di più al prezzo”.

ALLSYSTEM SNC, MARCO BREVI – Bergamo

 

“Tra serramenti in pvc e alluminio non cambia molto come si potrebbe credere. Il serramento in pvc, ad esempio, nulla ha a che fare con la comune plastica. Anzi, questo materiale trattato con particolari rivestimenti. Inoltre anche la resa estetica del serramento può variare grazie al pellicolato che viene applicato sull’infisso. L’alluminio è un valido materiale ma l’unica cosa che lo differenzia dal pvc, a mio avviso, è il prezzo più alto. Non saprei dire se la mia clientela è più orientata la prezzo o alla qualità; quello che so è che ha le idee chiare e nella maggior parte dei casi mi chiede di posare serramenti in pvc nelle propria abitazione”.

SERRAMENTI STILE, PIETRO DELL’AVERSANO – Varese

 

“La nostra azienda tratta tutte le tipologie di serramento. Proprio a fronte della ampia gamma di serramenti trattati possiamo dire che la combinazione di legno e alluminio rappresenta la miglior soluzione. Il rivestimento interno in legno e la robustezza esterna data dall’alluminio, consentono di avere un serramento di lunga durata. Proponendo diverse tipologie di infissi abbiamo una parte di clientela maggiormente orientata alla qualità e un segmento che presta più attenzione al prezzo”.

RM CASA DI RUZZA MATTIA,VALERIA – Varese

 

“La nostra azienda tratta serramenti in pvc e alluminio. Questi due materiali hanno caratteristiche diverse tra loro. L’alluminio si contraddistingue per durata, funzionalità e robustezza, il pvc invece ha una resa migliore in termini di trasmittanza. Per i clienti di una realtà come la nostra quello che conta maggiormente è il prezzo. I clienti infatti sono a conoscenza degli incentivi legati al risparmio energetico ma chiedono maggiori informazioni su come ottenerli”.

SERRAMENTI SPADA, SIMONE SPADA – Milano

 

“La scelta di porte e finestre varia in base ai gusti di chi deve acquistare. Questo vale anche per il fattore del prezzo; non è poi così vero che i serramenti in pvc sono così economici. Prodotti di questo genere, creati in Italia, possono essere rapportati a livello di prezzo a serramenti in alluminio. Un serramento in alluminio, ad esempio, sul lungo periodo si rivela più economico di altri prodotti poiché non richiedendo manutenzione e non subendo l’usura del tempo, durerà moltissimo e sarà quindi possibile ammortizzare completamente l’investimento iniziale. Per questo fra tutte le tipologie di serramenti quello in alluminio è il migliore”.

KATIA, CASTEL INFISSI – Mantova

“I clienti guardano sia la qualità che il prezzo e si fidano molto della competenza e dell’esperienza dell’azienda; cercano il rapporto di fiducia con l’azienda. Oggi l’efficienza energetica è fondamentale per chi vuole farsi un’idea sui serramenti o valuta di cambiarli. Anche l’efficienza energetica è sulla bocca di tutti. Spesso ci vengono chieste maggiori informazioni sull’Ecobonus e chiedono maggiori informazioni in merito per approfittare delle detrazioni”.

ALLUPARTS, GUALTIERO BONOLIS Forlì – Cesena

 

“Il pvc come materiale è quello in grado di offrire il miglior rapporto tra qualità e prezzo. La maggioranza delle persone desidera grande qualità e costi bassi ma spesso è difficile mettere assieme questo binomio nel mondo dei serramenti. Solitamente i clienti che vogliono cambiare l’infisso lo fanno per aumentare le prestazioni e di conseguenza anche per sfruttare l’Ecobonus”.

IDEA OUTDOOR, CRISTIAN SCALBRINI – Reggio Emilia

 

“È difficile dire quale materiale sia meglio. Del pvc per certi versi ancora non si sa molto, è un materiale relativamente nuovo, l’alluminio invece è resistente e non richiede molta manutenzione. I clienti di oggi guardano sia la qualità che il prezzo, sono divisi in un buon 50% e 50% tra chi guarda al prezzo e chi preferisce alla qualità. Chi cerca soluzioni più economiche si orienta al pvc, c’è poi chi investe sull’alluminio. Tutti guardano l’efficienza energetica e molti di coloro che ci cercano lo fanno a fronte degli sgravi dati dall’Ecobonus. Oggi si lavora molto in questo modo”.

ECO INFISSI, DE LUCA – Reggio Emilia

 

“La nostra attività si occupa di rivendita di pvc, legno e legno alluminio. I serramenti in pvc sono alla portata di tutti, un prodotto in legno riguarda la fasica media dell’offerta di serramenti, top di gamma legno alluminio con durata decisamente superiore rispetto agli altri. Per l’efficienza energica la differenza la fa il vetro, che può essere abbinato alle diverse tipologie di serramento (vetro più pvc coefficiente Uw 1.2 – 1.4, legno alluminio 1.0). Il pvc ha un’ampia gamma di soluzioni e ricopre diverse possibilità di spesa e dà la possibilità di optare per il risparmio energetico. Si tratta di un ottimo prodotto, ma meno efficiente del legno alluminio se si guarda all’efficienza. È una questione di priorità, prezzo o efficienza energetica”.

RB GROUP, MARZIA MURCIANO – Modena

 

“Il mercato mette a  disposizione molti prodotti che fanno al caso di tutti, sia per prezzo che per gusto estetico. I serramenti in pvc sono economici, ideali per il rapporto qualità prezzo. Serramenti in alluminio e specialmente quelli in legno sono prodotti di fascia alta. La nostra azienda rivende serramenti in pvc mentre produce i propri infissi in legno e legno alluminio, avendo un’ampia panoramica di quelle che sono le richieste della clientela e anche i suoi gusti. L’efficienza energetica oggi giorno dalle persone viene considerata, e anche se così non fosse le normative attuali lo richiedono”.

FAMM INFISSI, ALBERTO MARIN – Padova

 

“I serramenti che proponiamo ai clienti sono quelli in pvc, soprattutto per il rapporto qualità prezzo. Questi prodotti sono un compromesso tra un prezzo conveniente e una buona qualità e a seconda della tipologia di vetro che si abbina al serramento è possibile aumentarne l’efficienza energetica. I clienti sono sì molto attenti al prezzo, ma anche alla qualità – specialmente a seguito del terremoto – evento che ha toccato da vicino molte realtà con cui lavoriamo. Nella ricostruzione si cercano materiali solidi e si guarda molto a quelle che sono le caratteristiche tecniche del prodotto”.

ARTEINFISSI, MARCELLO AVENTAGGIATO – Modena

 

“I nostri serramenti sono in legno e in alluminio, perché hanno una maggiore durata, un’ottima componente estetica permettendo al prodotto di essere versatile. Un serramento in alluminio si può riparare, uno in legno si può stuccare così da camuffarne eventuali danneggiamenti avvenuti nel corso del tempo. Invece i serramenti in pvc così nascono e così rimangono; il prodotto molto difficilmente può essere riparato. I clienti guardano alla qualità e si lasciano guidare dalla competenza del serramentista; in pochi conoscono le agevolazioni fiscali dovute a ristrutturazione e risparmio energetico”.

ANTONIO TERZO DANIELE, ANTONIO DANIELE – Ravenna

 

“Siamo rivenditori di serramenti in legno, pvc e legno alluminio della ditta Nobili per cui puntiamo su un marchio che assicuri la qualità e allo stesso tempo l’attenzione ai dettagli che può dare il Made in Italy. I serramenti in pvc occupano una grande fascia di mercato, perché hanno il miglior rapporto qualità prezzo. Quello che l’azienda Zenna vuole far capire alla clientela è l’importanza del serramento di qualità, ma un buon 60% della clientela è molto orientato al prezzo e al risparmio. La tipologia di serramenti migliori, quando si parla di qualità, è quella in legno alluminio con taglio termico in abs che garantisce elevate prestazioni di efficienza energetica e di isolamento acustico”.

ZENNA SERRAMENTI S.N.C., DOMENICO ZENNA – Parma

 

“Sono un produttore di alluminio mentre commercializziamo pvc e legno. L’alluminio può essere considerato il valore aggiunto rispetto al pvc perché – per dirne una – questo materiale può avere vita nuova, può essere riciclato al 100%. Inoltre per uso commerciale come la creazione di infissi e serramenti per vertine e facciate continue, l’alluminio diventa l’unica soluzione. I serramenti in legno un tempo erano molto richiesti, ultimamente sono passati in secondo piano per la loro necessità di manutenzione e delicatezza; salvo particolari necessità architettoniche o richieste estetiche, il mercato di oggi si orienta su pvc, alluminio e legno alluminio. Inoltre con la possibilità di conferire all’alluminio l’effetto del serramento in legno, è possibile avere più proposte a seconda dello stile che si sta cercando”.

DEDALO s.r.l., ANDREA MARINONI – Parma

 

“Rivendiamo serramenti misti legno alluminio, perché riteniamo questo prodotto il più efficace per il rapporto tra qualità, durata, efficienza energetica e il prezzo. Un serramento di questo tipo possiede tutte queste caratteristiche. Anche il vetro conta nella scelta di un serramento, che lo compone per il 70% ma indubbiamente anche il materiale, secondo noi la combinazione tra legno e alluminio, porta grandi risultati. La mia clientela è attenta al risparmio energetico e alle ultime normative in tale ambito, pertanto offro prodotti che si differenzino dalla concorrenza e attenti a queste ultime innovazioni volte al risparmio energetico. I clienti QF Serramenti sono molto orientati alla qualità”.

QF SERRAMENTI, FRANCESCO QUITADAMO – Modena

 

“Consiglio alluminio taglio termico, camera europea per avere accessori commerciali reperibili nel tempo avendo le stesse prestazioni di note marche, alluminio prodotto stabile alla esposizione del sole ed alle intemperie, si riescono a fare serramenti di grandi dimensioni, è un prodotto totalmente riciclabile.
Conta moltissimo il risparmio energetico sto usando solo prodotti non ricoperti da siliconi per il mantenimento garantiti 10 anni alla esposizione del sole e alle intemperie. Per i miei clienti l’efficienza energetica è importate soprattutto quando gli spieghi quanto in questo sia importante anche la posa del serramento.
Per loro solitamente conta di più il prezzo, dipende sempre dal cliente che ti trovi davanti. Una buona posa e materiali idonei possono valorizzare anche il serramento più basico, e il cliente rimane sodisfatto”.

FEDER, FEDERICO NOVELLI – Verona

 

“Oggi gli acquisti sono orientati al pvc. Sebbene all’estero questo materiale non venga più prodotto per i problemi di inquinamento sia in fase di produzione e ancora di più durante lo smaltimento. La migliore alternativa è il legno alluminio che propone serramenti costituiti internamento da legno ed esternamente da alluminio. Questa tipologia di materiale offre anche molte varianti estetiche che incontrano i gusti ricercati dei clienti. Quindi anche per questa tipologia di serramenti, più costosa, comincia a esserci richiesta. Anche il solo legno no va sottovalutato come soluzione perché sebbene richieda di manutenzione, oggi con vernici come quelle Adler il serramento dura molto di più resistendo a intemperie e sole”.

FALEGNAMERIA FRASSON, MARINO FRASSON SNC – Venezia

 

“I serramenti in alluminio sono senza ombra di dubbio quelli più versatili e duraturi. Negli ultimi tempi anche la tecnologia legata a questo prodotto ha fatto ottimi passi avanti quindi a questo elemento risponde anche un’ottima efficienza energetica. La combinazione legno alluminio offre ancor di più un valore aggiunto sicuramente per una fascia di budget medio alta. Ai clienti proponiamo serramenti in alluminio perché producendo serramenti di questo tipo conosciamo bene la loro resa”.

GENERAL SERRAMENTI, MASSIMILIANO PATT – Treviso

 

“Ai clienti innanzitutto consigliamo una tipologia di serramenti anziché un’altra a seconda di quelle che sono le loro necessità; ad esempio se devono ristrutturare o applicare infissi su una struttura nuova. Il pvc è un materiale che spopola per via del prezzo contenuto ma l’unione legno alluminio unisce bellezza e manutenzione nulla. Il serramento in legno alluminio oltre che poter offrire una buona resa estetica, rappresenta la valida soluzione per serramenti esposti a lungo al sole o a condizione atmosferiche particolari. Inoltre questo tipo di soluzione per serramenti garantisce anche il risparmio energetico, fattore sempre più determinante per l’acquisto”.

FALEGNAMERIA MANFRO, STEFANIA MANFRO – Vicenza

 

“Siamo produttori di serramenti in pvc e in allumino, consigliamo il pvc per l’ottimo rapporto qualità, prestazioni e prezzo, mentre l’alluminio è adatto per la sua grande durata nel tempo, la sua stabilità e il suo design minimalista. L’ efficienza energetica ormai sta diventando il punto cardine nella scelta dei serramenti, infatti grazie alla nostra collaborazione con ANFIT abbiamo creato delle etichette energetiche (simili a quelle degli elettrodomestici) con le varie classi di isolamento dei serramenti in base a vetro, nodo e tipologia, così  da dare più valore ad un prodotto che troppo spesso e stato poco considerato fondamentale per l’isolamento di un immobile. Per i nostri clienti il risparmio energetico è molto importante, infatti abbiamo avuto un riscontro molto interessante sul nostro progetto delle etichette energetiche. In genere la nostra clientela, o il progettista, cerca qualità e prodotti Made in Italy, ovviamente cercando un giusto rapporto qualità/prezzo. Il prezzo più basso in genere si ricerca da un produttore o rivenditore che ha serramenti provenienti dalle zone dell’Est Europa”.

REALE INFISSI S.N.C. – Padova

 

“I prodotti vari pvc, legno e alluminio possono cambiare anche a seconda della loro provenienza. Noi preferiamo serramenti costituiti da materiale Made in Italy. Consigliamo ai clienti in buona parte dei casi alluminio e legno ma anche il pvc è una soluzione di qualità poiché questo materiale è già di per sé isolante e richiede l’impiego di meno vetri”.

VZ SERRAMENTI, ROMEO ZOLIN – Verona

 

“Quando dobbiamo consigliare i nostri clienti sulla scelta dei serramenti ci orientiamo verso l’alluminio o la combinazione tra legno e alluminio. Questo perché l’alluminio è un materiale eterno che non risente dell’usura del tempo, inoltre le barrette isolanti inserite fanno da taglio termico e quindi permettono l’efficienza energetica e la posa anche in abitazioni in classe A, A+. Quando si parla di efficienza energetica è inoltre fondamentale la posa dei serramenti. La norma 11673 non spiega solo come devono essere posati i serramenti ma quali materiali devono essere utilizzati”.

NICHELE SERRAMENTI S.N.C. – Padova

 

“Il pvc è decisamente il prodotto che meglio si adatta alla necessità del cliente medio di unire un buon prodotto e la qualità. Tutto questo unito al fatto che il cliente odierno preferisce orientarsi su prezzi contenuti. Proprio per tale ragione il pvc è una scelta valida, poiché i serramenti di questo tipo hanno anche la necessità dell’efficienza energetica”.

TOMMASINI SERRAMENTI – Treviso

 

“La differenza tra legno e pvc c’è. Quest’ultimo serramento resiste maggiormente alle intemperie rispetto a un serramento in legno, ma d’altro canto è plastica, non è naturale. Il serramento in legno arricchisce l’ambiente, ha una maggiore resa estetica. Oggi i clienti guardano sia qualità che prezzo, allo stesso modo. Ciò che conta nella scelta di un serramento è sicuramente anche l’efficienza energetica, per questo i clienti chiedono consiglio in merito”.

CIBYMONT – DANIELE DE LENART – Belluno

 

“La nostra offerta si articola in rivendita di serramenti in pvc e produzione di serramenti e infissi in alluminio e legno alluminio. Quest’ultimo tipo di prodotti ha molti confort tra un’irrisoria dispersione di calore e isolamento acustico. I clienti sono molto decisi in questo, sanno quello che vogliono”.

MORELLATO SERRAMENTI – Treviso

 

“I serramenti in pvc sono delle buone soluzioni estetiche, di forma e di prezzo per questo lo consiglio ai clienti che desiderano saperne di più in fatto di serramenti. La resa termo acustica di questi materiali è migliore rispetto a quelli in alluminio”.

MARC.BELL – FABIO BELLUCCO – Padova

 

Insieme alla testimonianza dei serramentisti si è chiesto il parere anche di un fabbro, cui nel corso degli anni è capitato di realizzare serramenti per specifiche necessità. Roberto Avogardi della Avogardi Roberto, Fabio e Marco s.n.c, azienda della provincia di Piacenza, spiega che il ferro nei serramenti è una scelta volta alla sicurezza, vista la solidità del materiale. Le attività commerciali o i privati si dotano di questo tipo di serramenti specialmente per le porte di ingresso.

Leggendo questo articolo avrai capito che l’offerta che offre il settore dei serramenti è varia. Si trovano materiali e soluzioni per tutti i gusti e adatti ai diversi budget. Gli esperti del settore hanno spiegato che di recente ci è orientati verso la produzione di serramenti che uniscono le migliori caratteristiche di più materiali come nel caso del binomio legno alluminio.

Vuoi dirci anche tu come la pensi? Commenta questo articolo!