Veicoli per traslochi: guida alla scelta, come ottimizzare l’efficienza nel trasporto

Scegliere i giusti veicoli per traslochi è un passaggio fondamentale per chi vuole ottimizzare questo genere di attività, operando in tutta sicurezza, risparmiando tempo e denaro. 

Purtroppo la scelta dei veicoli è più complessa di quanto si possa immaginare. Essa dipenda da numerosi fattori, i quali riguardano non solo il tipo di carico ma anche la distanza da percorrere. 

E’ dunque utile fornire qualche consiglio mirato per coloro che si apprestano a scegliere i veicoli per traslochi, fornendo allo stesso tempo una panoramica delle soluzioni disponibili. 

Lo faremo in questa guida, che si concluderà con la presentazione di un dispositivo “ausiliario” in grado di facilitare enormemente le attività di trasloco. 

Caratteristiche chiave dei veicoli per traslochi 

I veicoli per traslochi, nell’immaginario collettivo, si suddividono in furgoncini, furgoni e camion. In realtà, il parco mezzi potenzialmente disponibile è molto più complesso e si declina secondo numerosi parametri. Qui di seguito presentiamo i più importanti, ovvero quelli che vanno presi maggiormente in considerazione quando si scelgono i veicoli per traslochi.

Le dimensioni 

Le dimensioni del furgone sono fondamentali. O per meglio dire, è fondamentale la dimensione del vano deputato al deposito del carico. 

Le dimensioni vanno tarate sulle caratteristiche del carico medesimo. E’ buona norma considerare il numero delle stanze oggetto del trasloco e le dimensioni dell’oggetto più ingombrante. 

In buona sostanza, è consigliato:

  • Un veicolo lungo 3-5 metri se il trasloco coinvolge una sola stanza e il pezzo più ingombrante non misura più di 1,5 metri nel suo lato più lungo.
  • Un veicolo di 4-6 metri se il trasloco coinvolge due o tre stanze e il pezzo più ingombrante occupa più di 2 metri.
  • Un veicolo di 7-8 metri se il trasloco coinvolge più di cinque stanze e il pezzo più ingombrante misura più di 3 metri. 

La capacità di carico

Ovviamente, anche la capacità di carico incide sulla scelta dei veicoli per traslochi. La verità è che gli oggetti coinvolti nel trasloco, nel loro complesso, possono pesare davvero tanto, rivelandosi capaci di mettere in crisi i veicoli all’apparenza più robusti. E’ quindi necessario operare una stima, per lo meno a occhio e a campione, del peso del carico, e procedere solo dopo con la scelta del veicolo.

Ad ogni modo, i “formati” più comuni sono i seguenti.

  • Veicoli con capacità di carico di 1 tonnellata, spesso a “passo corto” in quanto dotati di un volume potenziale di 8 metri cubi.
  • Veicoli con capacità di carico di 2,3 tonnellate, non di rado a “passo medio” in quanto dotati di un volume pari a 11 metri cubi.
  • Veicoli con capacità superiori alle 3 tonnellate, spesso “a passo lungo” in quanto dotati di un volume pari o superiore a 13 metri cubi. 

L’altezza

Infine, l’altezza. E’ uno dei parametri meno considerati, e a torto: in alcuni casi specifici diventa addirittura il più importante.

Il riferimento è alle situazioni in cui la destinazione coincide con un parcheggio interrato o un garage. In queste fattispecie, non tenere conto dell’altezza può essere fatale e invalidare l’intera operazione di trasloco. Il motivo è semplice: il veicolo potrebbe non riuscire a entrare, risultando più alto rispetto alla struttura che dovrebbe ospitarlo per le operazioni di scarico. 

Ad ogni modo, la maggior parte dei veicoli per traslochi sono alti tra i 2,10 e i 3 metri. 

Scegliere il veicolo perfetto per il tuo trasloco

Scegliere i veicoli per i traslochi, almeno all’inizio, è difficile per tutti: per i responsabili delle ditte come per i privati che vogliono cimentarsi nel trasloco fai da te. L’errore è dietro l’angolo. Nella migliore delle ipotesi, le operazioni di trasloco risultano difficoltose. Nella peggiore, risultano impossibili o per lo meno rischiose.

Alcuni accorgimenti, tuttavia, possono facilitare la fase di valutazione.

  • Analizzare il carico, se possibile dati alla mano. Operazione se non proprio complessa (si tratta di compiere calcoli aritmetici) per lo meno lunga. Eppure essenziale per non incorrere in errori clamorosi. Non è sempre necessario praticare la massima precisione. E’ sufficiente addivenire a cifre di massima e approssimare per eccesso.
  • Non fare il passo più lungo della gamba. Tanto le ditte (per una questione di praticità) quanto i privati (per una questione di costa) sono tentati di forzare la mano. Ovvero, di optare per un veicolo anche quando risulta evidente che è sottodimensionato rispetto al carico. Si tratta di una scelta pericolosa, anche quando la quadra sfugge per una questione di decimetri o decine di chili. Il furgone può risultare instabile, il carico può andare incontro a lesioni, l’arrivo a destinazione può risultare impossibile (es. quando il furgone è più alto del garage o del parcheggio).
  • Prestare attenzione ai titoli. Il riferimento è in particolare alla patente. In alcuni casi, è necessaria la patente C. Per esempio, quando il carico supera le 3,5 tonnellate. 

Come i saliscale contribuiscono a facilitare lo spostamento dei carichi nei traslochi

La scelta del veicolo non è l’unica insidia che il trasloco pone dinanzi. C’è da considerare il carico degli oggetti, lo scarico e soprattutto il loro trasferimento nella “sede definitiva”, ovvero nei locali di destinazione. 

Un impegno non da poco, soprattutto se l’ascensore è poco performante, piccolo o addirittura assente. Eventualità, quest’ultima, niente affatto rara se si considera l’anzianità del patrimonio urbanistico italiano. 

La soluzione più sbrigativa sarebbe l’impiego delle piattaforme aree, che tagliano la testa al toro e trasportano l’oggetto al piano desiderato dall’esterno. Tuttavia, il noleggio e soprattutto l’acquisto di una piattaforma aerea costa davvero molto. Inoltre, richiede competenze specifiche per essere utilizzata al meglio.

E’ quindi utile pensare a soluzioni alternative, di facile utilizzo ma ugualmente efficaci. Per esempio, i carrelli saliscale elettrici. 

I carrelli saliscale elettrici sono esattamente ciò che il nome suggerisce. Carrelli che trasportano un carico (spesso ingombrante e pesante) su per le scale e in maniera pressoché automatica, poiché alimentati elettricamente. 

I carrelli saliscale elettrici moderni sono pensati soprattutto per il trasloco, o perlomeno per il trasporto di oggetti pesanti e ingombranti. Qualche esempio? Mobili, suppellettili, tavoli, armadi, lavatrici etc. Insomma, tutto materiale da trasloco.

Il pregio dei carrelli saliscale elettrici consiste nell’automazione pressoché totale che li caratterizza. Si muovono praticamente da soli, al massimo richiedono una leggera guida. Di certo, non impongono l’uso di forza fisica.

I vantaggi dei carrelli saliscale elettrici

Vale dunque la pena fare il punto sui vantaggi dei saliscale elettrici per chi si occupa di traslochi. 

  • Rapidità. Rispetto alle soluzioni più comuni, come l’impiego di carrelli manuali o il mero trasporto a braccia, i carrelli saliscale elettrici garantiscono un risparmio di tempo significativo. Non di rado, riescono a percorrere 10 scalini al minuto. 
  • Sicurezza. Rispetto al trasporto manuale, ma anche a improbabili sollevamenti con corde e carrucole, i carrelli saliscale elettrici brillano per sicurezza. Un dettaglio importante sia per i privati, che spesso non possiedono le competenze adatte per il trasporto manuale, sia per gli operatori, che vedono ridursi grandemente il rischio infortuni. 
  • Efficacia. I carrelli saliscale elettrici, se di qualità, garantiscono una presa salda, quindi consentono un trasporto lineare e senza intoppi dei carichi. 
  • Versatilità. Il mercato dei carrelli saliscale elettrici è cresciuto negli ultimi anni, manifestano una certa attitudine alla versatilità. Insomma, la gamma di carichi gestibili da questi dispositivi è aumentata, fino a giustificare il rango di “tuttofare”.

L’offerta di Mario Carrelli

In questo panorama complesso spicchiamo noi di Mario Carrelli. Fin dagli albori, il nostro brand ha calcato con fare pionieristico il mercato, introducendo modelli via via più tecnologici, sicuri, efficienti. 

Attualmente, la nostra offerta conta decine di carrelli saliscale, i quali sono sia versatili che specializzati. Tutti (o quasi) sono in grado di fornire performance buone su tutti i carichi. Allo stesso tempo, ciascun modello è progettato per fornire performance ottimali su un tipo di carico specifico. 

Abbiamo carrelli per i mobili, carrelli per gli armadi, carrelli per gli elettrodomestici, carrelli per gli effetti personali e altro ancora. 

Sullo sfondo, l’adozione di tecnologie raffinate, che migliorano l’esperienza di utilizzo. Per esempio, alcuni carrelli sono pensati per il carico e lo scarico della merce nei furgoni, e non solo per il percorrimento delle scale. 

Pertanto, vi invitiamo a visionare la nostra offerta e a scegliere il modello più adatto per le vostre attività di trasloco.

Articoli simili