La movimentazione e il sollevamento, con il relativo rischio di infortunio,  è un problema che la maggior parte delle aziende si trova a dover affrontare.

È importante creare e rispettare delle norme ben precise sulla movimentazione dei carichi altrimenti si incorre in sanzione salatissime. Per Movimentazione Manuale si intende qualsiasi tipo di attività che comporti operazioni di sollevamento di un peso, ma anche le azioni di trascinamento, spinta o spostamento che possano dare origine a disturbi e patologie soprattutto a carico della colonna vertebrale, ma anche a carico delle articolazioni e dei muscoli. Fanno parte di questa categoria anche i rischi derivanti da Movimenti ripetitivi e continuati, che possono dare origine anch’essi a patologie osteoarticolari, tendinee e muscolari anche gravi e perduranti.

wp584e1f5e_05_06 (1)
Rischio Movimentazione Carichi

La medicina del lavoro per calcolare il rischio di sollevamento e spostamento utilizza il metodo NIOSH  che tutela circa l’80% dei lavoratori, indicando un carico di partenza massimo sollevabile di 30 Kg per gli uomini e di 20Kg per le donne (il D.Lgs 81/08 che fa riferimento alla normativa ISO11228, riduce i carichi rispettivamente a 25 e 15 Kg).

Il datore di lavoro ha l’obbligo di sottoporre i lavoratori esposti al Rischio Movimentazione Carichi a sorveglianza sanitaria, che viene decisa in accordo con il Medico del lavoro competente.

Pertanto  il datore di lavoro ha il dovere di eliminare o ridurre il più possibile il Rischio Movimentazione Carichi da tutti quegli ambienti che sono sotto la sua supervisione e adottare tutte le misure tecniche necessarie alla riduzione delle movimentazioni e degli sforzi, utilizzando diverse metodologie.

Il carrello saliscale come soluzione al Rischio Movimentazione Carichi

Esistono diversi strumenti che possono aiutare il lavoratore nello spostamento dei carichi, in grado si evitare infortuni e lesioni, considerati validi dalla medicina del lavoro.

  • Adozione di ausili meccanici di spinta come carrelli e muletti.
  • Utilizzo di ausili meccanici di sollevamento come gru, paranchi o piattaforme
  • Adozione di carrelli saliscale elettrici .
canstockphoto6443082-245x300
carrello per scale

Lo strumento di cui oggi vi vogliamo parlare, da veri intenditori del settore, è il carrello per scale elettrico.

Il saliscale elettrico è un montascale, che grazie ad una sofisticata tecnologia, sale e scende le scale senza affaticare la schiena. Come?

Il saliscale elettrico è progettato per essere utilizzato in posizione eretta, favorendo la naturale ergonomia della schiena che non viene coinvolta in azioni di sforzo di nessun tipo.

Il lavoro di movimentazione del carico viene svolta interamente dal carrello, che ha bisogno solo di essere indirizzato e accompagnato nella direzione interessata.

 

Il carico non ha bisogni di essere sorretto dall’operatore in quanto il saliscale elettrico si auto-bilancia da solo: il carico non sbilancia in nessun modo il carrello.

I carrelli saliscale elettrici sono in grado di sollevare e trasportare carichi fino a 200/250 kg e sono gestibili da un solo operatore che in nessun modo è sottoposto a sforzi fisici.

Con i carrelli saliscale elettrici puoi trasportare qualsiasi tipo di carico in base al modello che si sceglie di adottare: dai fotocopiatori ai frigoriferi, dalle stufe ai divani etc.

In conclusione uno dei strumenti più efficaci per evitare il Rischio Movimentazione Carichi è il carrello saliscale elettrico.

 

Prova Gratis a Casa Tua