Per Intralogistica si intendono i flussi logistici di merci e materiali all’interno di un’azienda. All’interno di questo settore rientrano tutte le operazioni di magazzino, di apparecchiature per il sollevamento, sensori e robotica, tecnologia dati e confezionamento.

Ottimizzare al massimo il settore dell’Intralogistica è importantissimo in quanto permette all’azienda di risparmiare sulle proprie risorse.

carrello-saliscale-intralogistica-novitàIl magazzino non deve essere visto solo come una mera identità fisica ma come un segmento fondamentale  della catena di fornitura che va a condizionare il funzionamento dell’azienda in termini di costi e servizi.

I costi  logistici hanno un forte impatto sul costo di fabbricazione e più in generale di produzione , aspetto che molto spesso viene sottovalutato.

Avere un magazzino che lavora in modo veloce, risparmiando tempo prezioso che può essere impiegato per altre attività è un obiettivo che tutto le aziende vorrebbero raggiungere.

Come fare?

Ci sono degli strumenti fisici che aiutano il lavoratore a ottimizzare il tempo di trasporto non  solo all’interno di un magazzino, tra un piano e l’altro, ma anche nel momento delle consegne, se l’azienda le effettua.

Tra i tanti strumenti che si possono utilizzare oggi vi vogliamo parlare dei carrello saliscale elettrico che velocizza il lavoro del magazziniere e non lo espone a infortuni per quanto concerne il Rischio Movimentazione Carichi.

Il carrello saliscale elettrico è un carrello a 3 ruote che sale, scende le scale e trasporta in piano in modo motorizzato carichi pesanti fino a 300 kg.

Grazie al sistema elettrico sale le scale in completa autonomia senza bisogno che l’operatore sforzi la schiena, senza assumere posizioni dannose ma, anzi, è progettato per favorire la perfetta ergonomia della spina dorsale.

I carrelli saliscale elettrici sono gestibili da un solo operatore che lavora in completa sicurezza in modo attento, veloce e ottimizzando i tempi.

I carrelli saliscale elettrici sono utili anche per svolgere al meglio l’attività di picking ovvero il prelievo di articoli da un’area di stoccaggio intensivo allo scopo di soddisfare le richieste dei quantitativi di prodotti indicati negli ordini di spedizione o di lavorazione. L’attività di picking è sempre più critica nell’ambito dei sistemi logistici, sia per la logistica produttiva e che per quella distributiva.

Il material handing nella logistica

Le nuove soluzioni e strategie apportate per risolvere le criticità del settore della logistica vanno ad inserirsi in quello che oggi viene chiamato MATERIAL HANDING, ovvero l’insieme delle operazioni che riguardano il trasporto, lo stoccaggio, il controllo dei materiali nei sistemi di produzione, distribuzione ed esposizione dei prodotti industriali.

È davvero necessario ridurre e razionalizzare i tempi e i percorsi da i materiali durante la loro movimentazione, assicurando la sicurezza, il controllo e il danneggiamento dei prodotti.

Le operazioni devono essere semplificate il più possibile e i costi devono essere sempre contenuti combinando ad esempio i viaggi delle consegne nella stessa zona, stoccando i materiali che vanno spesso spediti insieme in scaffalature vicine in modo da agevolare il più possibile le operazioni.

È importante inoltre inserire dei sistemi di identificazione dei prodotti come il codice a barre, in grado di controllare le giacenze di magazzino, per avere un inventario sempre aggiornato in tempo reale e per intervenire prima di andare sotto scorta.

Il controllo sui materiali permette all’intero ciclo distributivo di venire automatizzato dalla movimentazione allo stoccaggio dei materiali.

Prova Gratis a Casa Tua